Formazione Forward srl

L’efficacia dei processi di organizzazione passa dal personale formato e culturalmente predisposto.
Per questo, per i destinatari delle disposizioni normative in ambito antiriciclaggio, prevenzione della corruzione e della trasparenza, responsabilità amministrativa degli enti e protezione dei dati personali (privacy), la formazione rappresenta uno strumento strategico e una risposta ad un obbligo di legge.

È necessario che l’intervento formativo sia progettato attorno alle specifiche esigenze basandolo sulla dimensione, la struttura e le caratteristiche di ogni realtà.

La formazione può essere erogata in 3 differenti modalità:

  1. in aula, presso gli uffici del cliente
  2. in modalità webinar, in diretta con la possibilità di intervento da parte dei partecipanti
  3. in modalità e-learning, attraverso la fruizione in qualsiasi momento da remoto del videocorso suddiviso in lezioni

Art. 16, comma 3 del D.Lgs. n. 231/2007 obbliga i destinatari della normativa antiriciclaggio ad adottare misure di adeguata formazione antiriciclaggio dei propri dipendenti e collaboratori.

L’approvazione della Legge 190/2012 (cd. “Legge anticorruzione”) ha introdotto, nell’ordinamento italiano, un sistema di contrasto alla corruzione articolato, a livello nazione, con l’adozione del Piano Nazionale Anticorruzione (PNA) e, a livello di ciascuna amministrazione, mediante l’adozione di Piani di Prevenzione Triennali (PTPC, Piano Triennale di Prevenzione della Corruzione).

La formazione, unitamente alle attività di comunicazione e informazione, rappresenta un passaggio fondamentale per garantire l’efficace attuazione di un Modello organizzativo 231.

I destinatari della formazione sono tutte le risorse interne all’ente – a seconda di specifici rischi di reato possono essere coinvolti anche i soggetti esterni – e il contenuto dell’attività formativa deve essere graduato e differenziato per tenere conto delle caratteristiche dei destinatari, in termini di livello gerarchico, di professionalità, di mansioni svolte, di maggiore o minore esposizione a rischi-reato. Un approccio standardizzato non risulta pienamente efficace

Il Regolamento generale sulla protezione dei dati (GDPR) prevede che al personale che ha accesso permanente o regolare ai dati personali, che è coinvolto nella raccolta ed elaborazione delle informazioni o in qualsiasi altra operazione applicata ai dati personali, sia fornita una formazione appropriata alla mansione assegnata. Pertanto è importante prevedere dei programmi specifici di formazione che tengano conto del contesto di riferimento, delle mansioni assegnate e dei rischi presenti sui trattamenti effettuati.

Forward per raggiungere gli obiettivi richiesti sviluppa corsi di formazione per professionisti e aziende con modalità di erogazione e contenuti personalizzati:

FORMAZIONE

Svolgiamo attività di formazione per professionisti, aziende e Pubbliche Amministrazioni progettando anche programmi e contenuti attorno alle specifiche esigenze.

materiale didattico forward srl

MATERIALE DIDATTICO

Per ogni attività di formazione verrà fornito il materiale didattico oggetto degli argomenti trattati

Formazione Forward

ATTESTATO DI PARTECIPAZIONE

Ad ogni partecipante verrà rilasciato un attestato di partecipazione al corso.

Top