Progetto formativo

MODULO UNO

(durata: 2 ore)

Il Quadro normativo di riferimento e gli obblighi antiriciclaggio ed
antiterrorismo.
– Introduzione ai reati di riciclaggio e finanziamento al terrorismo
– La normativa antiriciclaggio e di contrasto al finanziamento del
terrorismo: il sistema e l’evoluzione delle fonti
– I principi generali della normativa antiriciclaggio
– Le Autorità interessate: MEF, CSF, UIF, Autorità di vigilanza di settore,
DNA, GdiF, DIA e gli Organismi di autoregolamentazione
– Soggetti obbligati:

> I professionisti obbligati
> Gli altri soggetti obbligati: cenni

– Obblighi di adeguata verifica della clientela (ADV).

> Profili generali
> L’approccio basato sul rischio e la valutazione del rischio:

– introduzione agli indicatori di anomalia
– introduzione agli strumenti disponibili per il contrasto del finanziamento del terrorismo e per il contrasto al riciclaggio;
– introduzione agli strumenti proposti dagli Organismi
di autoregolamentazione;

> Contenuto dell’adeguata verifica della clientela (ADV)

– Limitazione all’uso del contante e dei titoli al portatore
– Segnalazione al MEF per le violazioni alla limitazione dell’uso del
contante
– Il contrasto al finanziamento del terrorismo: normativa ed
adempimenti del professionista.

MODULO DUE

(durata: 2 ore)

Adeguata Verifica della clientela
– L’adeguata verifica della clientela per professionisti e revisori legali
– Modalità di adempimento dell’obbligo di ADV

> identificazione del cliente, del titolare effettivo e dell’esecutore
> verifica dell’identità del cliente, del titolare effettivo e dell’esecutore
> Informazioni sullo scopo e sulla natura della prestazione professionale o del rapporto continuativo
> Controllo costante nel corso della prestazione professionale o del rapporto continuativo

– Titolare effettivo: focus su Titolare effettivo, Trust e Registri centrali
– Obblighi del cliente
– Obbligo di astensione
– Misure semplificate e rafforzate di ADV della clientela

> ADV semplificata e modalità di esecuzione
> ADV rafforzata e modalità di esecuzione (infra le c.d. PEP, persone politicamente esposte)

– ADV da parte di terzi e modalità di esecuzione
– Obblighi di conservazione (finalità, principi ed obblighi per i destinatari)
– Il Fascicolo del cliente e la documentazione da conservare
– L’obbligo di segnalazione di operazione sospetta (SOS)

> La base giuridica ed i presupposti della segnalazione
> Il regime di riservatezza della SOS
> Il divieto di comunicazione al segnalato
> La responsabilità dei soggetti obbligati
> Il flusso di ritorno
> I riflessi organizzativi per i soggetti obbligati previsti dagli
artt.15 e 16 del D.Lgs. n. 231/07

– L’impianto sanzionatorio del decreto 231:

> Sanzioni penali e sanzioni amministrative
> Il procedimento sanzionatorio.

MODULO TRE

(durata: 2 ore)

Organizzazione e procedure antiriciclaggio per gli studi professionali:
applicazione pratica
Esercitazione guidata

Presupposto: la partecipazione al Modulo presuppone la conoscenza
della normativa di base (Moduli 1 e 2)

Procedure antiriciclaggio da seguire nonché organizzazione da
adottare nello Studio: focus sugli aspetti operativi con la sequenza
organizzata e le modalità di adempimento degli obblighi
antiriciclaggio
– per verificare se il cliente, il mandatario o il titolare effettivo
appartiene a liste antiterrorismo;
– per l’adempimento degli obblighi di valutazione e gestione del
rischio,
– per l’esecuzione dell’adeguata verifica (quando, chi, come e
tempistica);
– (modalità) conservazione dei documenti (infra gli adempimenti
antiriciclaggio e la privacy)
– per l’effettuazione del controllo costante;
– per l’esercizio dell’obbligo di astensione e per la segnalazione di
operazioni sospette;
– per effettuare riscontri in contabilità del cliente ed effettuare la
relativa comunicazione delle violazioni alle limitazioni nell’uso del
contante.

L’Associazione Dottori Commercialisti di Bologna, l’Associazione Nazionale Commercialisti di Bologna aprono uno sporte antiriciclaggio permanente per i propri iscritti e per gli iscritti all’Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili

Presso la sede di ADC Bologna e ANC Bologna è aperto uno sportello bisettimanale in cui i professionisti Forward svolgono:

la mattina, un check-up antiriciclaggio gratuito, nei confronti di tutti gli iscritti ADC Bologna e ANC Bologna mentre il servizio è fornito ad un prezzo simbolico per gli iscritti all’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili, mediante uno sconto dell’80% sul prezzo di listino.
Il check-up viene effettuato con procedure speditive ed in contraddittorio con il professionista: vengono verificati gli adempimenti antiriciclaggio, evidenziate le eventuali criticità e proposto un programma di consulenza personalizzato volto al raggiungimento della conformità alla normativa;


il pomeriggio, formazione antiriciclaggio per professionisti, collaboratori e dipendenti in cui viene svolto un percorso formativo in base ad un programma di incontri della durata di 3 ore ciascuno.
La formazione prevede anche esercitazioni guidate sull’osservanza degli adempimenti antiriciclaggio e l’analisi di casi concreti di Studio. Il ciclo formativo completo è organizzato su 3 incontri e verrà ripetuto con continuità nel corso dell’anno.
Tale attività è a pagamento ed è previsto uno sconto sul prezzo sia per gli iscritti che per i loro collaboratori e dipendenti.

In questo contesto formativo il professionista adempie agli obblighi di formazione del proprio personale di Studio, imposti dell’art. 16, comma 3 del D.Lgs. n. 231/2007.

Per i professionisti la partecipazione agli incontri comporta anche il riconoscimento di crediti formativi da parte dell’ODCEC.

Top